Star Wars: L’Ascesa di Skywalker – JJ Abrams: “C’è ancora molto da fare ma avete visto solo la superficie”

JJ Abrams e la produzione sono di corsa per riuscire a finire nei tempi previsti Star Wars: L’Ascesa di Skywalker e quindi portare a termine il difficile compito che si sono posti. Non solo chiudere la trilogia sequel ma un intero arco narrativo durato quattro decadi.


Così si esprime rispetto al precedente impegno con Il Risveglio della Forza del 2015:

Abbiamo sempre saputo che avremmo avuto pochi mesi di postproduzione per questo film. C’è ancora molto da fare e da lavorare. E’ letteralmente una gara per finire la pellicola.

Tuttavia, se queste affermazioni possano fare trasparire una certa preoccupazione, JJ Abrams a parole si esprime in modo molto calmo e sottolineando di sentirsi molto meglio rispetto alla precedente pellicola:

Star Wars in copertina su Entertainment Weekly
Le copertine di EW dedicate a Star Wars

Abbiamo fatto più riprese aggiuntive su Episodio VII che su questo. Dovevamo fare più aggiustamenti in quel film che su questo. Non sapevamo se questi personaggi avrebbero funzionato, se gli attori sarebbero stati in grado di reggere un film di Star Wars. C’erano molte cose che non sapevamo. Su questo, sapevamo chi e cosa aveva funzionato e tutti stanno facendo il loro meglio possibile. Ma l’ambizione di questo film è molto più grande di Il Risveglio della Forza. Quello che ci siamo posti è stato molto più impegnativo. Tutto è esponenzialmente più grande in questo film.

Il regista e co-sceneggiatore della pellicola ci tiene anche a sottolineare che, nonostante 3 trailer, si sia veramente visto molto poco dei contenuti che ci verranno proposti:

I trailer che sono usciti hanno giusto grattato la superficie di quello che sarà il film.

Questo è solo uno dei tanti articoli che estrarremo dal più ampio speciale di Entertainment Weekly dedicato a Star Wars: L’Ascesa di Skywalker. Nelle prossime ore arriveranno in sequenza gli altri!

Star Wars: L’Ascesa di SKywalker sarà nei cinema il prossimo 18 Dicembre 2018. Vi ricordiamo che potete già pre-ordinare i biglietti.