Una delle navi spaziali più apprezzate della Trilogia Sequel è certamente lo Shuttle di Kylo Ren, mezzo grazie al quale il nuovo villain fece la sua prima apparizione in Star Wars Ep.7 – Il Risveglio della Forza. Vedere l’oscuro Maestro dei Cavalieri di Ren scendere dalla rampa del possente Shuttle, mentre si fa largo fra gli sfiati di vapore e con in sottofondo il Kylo Ren’s Theme, fa sicuramente un certo effetto.

Date le premesse, Lego non poteva certo esimersi dal riproporre sotto forma di mattoncini questa interessantissima e tenebrosa nave e, dopo lo scivolone in cui è incappata l’azienda producendone una versione abbastanza inaccurata (codice 75104, set del 2015), ha deciso di riprovarci nel 2019 in occasione dell’uscita di Star Wars Ep.9 – L’Ascesa di Skywalker. Eccovi dunque una recensione dettagliata di questo attesissimo set!

Lego Star Wars 75256 – Shuttle di Kylo Ren

Confezione

La confezione del set è molto grande, ma d’altronde sappiamo che da grandi set derivano grandi scatole (semicit.)! Come è stato già fatto notare nel titolo della recensione, il codice identificativo del set è 75256. Esso si compone di un totale di 1005 pezzi ed è consigliato per un’età 10+. Mamma Lego ci vuole bene e mette quel “+” proprio per giustificare l’acquisto da parte dei più grandicelli come il sottoscritto (e noi la ringraziamo).

Analizziamo ora più da vicino la confezione. Sul fronte sono già indicate le 6 bellissime minifigures che troveremo all’interno: Kylo Ren nella versione con elmo riparato, il Generale Pryde, due Cavalieri di Ren, uno Stormtrooper del Primo Ordine e un Sith Trooper. Sul retro vengono rappresentate alcune funzionalità del set: la possibilità di estendere e ritrarre le ali tramite un meccanismo a rotazione; la capacità del set di porre le ali in posizione di atterraggio (verticali) e di volo (a V) ruotando uno dei due motori posteriori; l’accesso alla cabina di pilotaggio; la presenza di shooters a molla con missili verdi.

Per dovere di cronaca, ci tengo a specificare che dalle foto si può notare una scatola leggermente mal concia. Tranquilli, il motivo è semplice: il set è stato acquistato nella sezione Warehouse di Amazon, in cui si possono trovare prodotti a prezzo ridotto ma che possono presentare dei difetti. Nel caso in esame era riportato che tali difetti consistevano semplicemente in un danneggiamento estetico della confezione. Il contenuto era assolutamente perfetto e ho risparmiato quasi il 30% sul prezzo di listino! Ovviamente se siete di quei collezionisti che ci tengono ad avere confezioni intonse vi sconsigliamo questo servizio. Personalmente ho preferito risparmiare e trattare i resti della scatola in un modo simile a come Kylo Ren ama trattare le console di comando 😉

Contenuto

Una volta aperta la confezione troviamo il manuale di istruzioni e ben 9 buste cariche di mattoncini! Come notiamo dalla numerazione, la costruzione sarà suddivisa in 7 steps. Aprendo il manuale notiamo che i singoli passaggi costruttivi saranno 297! Andiamo ad analizzare i singoli steps!

Contenuto della confezione

1° Step

Dal 1° step otteniamo la base del nostro Shuttle, comprensiva della cabina di pilotaggio provvista di posti a sedere (1 di guida + 2 passeggeri). Due dei posti a sedere purtroppo vanno a cadere sulla zona destinata alla botola/rampa, certamente un difetto del set ma purtroppo difficilmente evitabile. Al di là di ciò, è encomiabile la cura nella realizzazione del posto di guida con tanto di schienale e la presenza di console di comando anche ai lati della cabina. Nella parte inferiore del set notiamo la presenza di due pulsanti a scorrimento realizzati con pezzi “cross axe“, i quali andranno a premere sui due missili inseriti negli shooters a molla per permettere lo sparo del laser verde!

2° Step

La costruzione si fa subito interessante. In questo step andiamo a costruire il meccanismo che ci permetterà di modificare la posizione delle ali (posizione di atterraggio e di volo). Il fatto che sia “asimmetrico” rende la costruzione meno monotona e più impegnativa. Ovviamente in questa fase la faranno da padrona i pezzi Technic! Faccio notare la presenza del pezzo che definirei “pistone a molla”, tipico dei vari meccanismi apparsi nel mondo Lego. In questo step inoltre si va a costruire la parte frontale dello Shuttle.

Costruzione al 2° step

3° Step

In questa fase andiamo a rifinire la parte inferiore della prua della navicella. La soluzione adottata fa sì che si ottenga un’inclinazione perfetta e di grande impatto visivo! Vengono inoltre inseriti i motori posteriori.

4° e 5° Step

In questa fase andiamo a montare la porzione inferiore delle ali. Esse vengono montate a parte per poi essere fissate al corpo dello Shuttle, momento che richiede particolare attenzione. Tale passaggio si ottiene infatti inserendo pezzi “cross axe” con l’accorgimento di intercettare tutti i fori dei pezzi Technic che costituiscono l’innesto. In tale step si può già verificare il funzionamento del meccanismo di apertura delle ali, ruotando la ghiera che costituisce il motore (quello destro).

6° Step

Il questa fase si va a costruire lo sportello che costituisce il tetto della cabina di pilotaggio. Inoltre si posizioneranno i cannoni frontali, situati sul bordo anteriore delle ali. Si può già notare una grande cura dei particolari.