Episode V

di Filippo “jedifil” Rossi

Tre anni dopo Guerre Stellari, Lord Darth Vader è comandante in capo delle Forze Imperiali ed ha una sola ossessione: trovare il giovane Luke Skywalker. Manda migliaia di robosonde nella Galassia…

L’Alleanza Ribelle si è rifugiata tra le nevi di Hoth. Qui, il fantasma di Obi-Wan Kenobi dice a Luke di recarsi sul paludoso pianeta Dagobah per prendere “lezioni di Forza” dal vecchissimo Yoda (Frank Oz), l’ultimo e più potente Maestro Jedi, in paziente e segreta attesa di quello che sarà il suo migliore allievo. Intanto, i Ribelli vengono scovati e duramente sconfitti dalla spietata macchina militare imperiale e si disperdono nella Galassia.

Il pirata ribelle Han Solo e la principessa Leia Organa sono costretti a fuggire, inseguiti dall’Impero, e tra loro scoppia l’amore. Vengono rintracciati su Bespin, a Cloud City, dal leggendario cacciatore di taglie Boba Fett (Jeremy Bulloch), mercenario al soldo sia dell’Impero che del gangster nemico di Han. Nella città delle nuvole gli eroi vengono traditi dall’affascinante barone amministratore Lando Calrissian (Billy Dee Williams). Darth Vader li vuole usare come esche per attirare Luke, che difatti disubbidisce ai Jedi ed interrompe a metà la scuola per correre in salvataggio dei suoi amici su Cloud City: non ascolta le esortazioni alla prudenza di Yoda e Obi-Wan.

Darth Vader congela Han in un blocco di carbonite e lo consegna a Fett. Leia, Chewbacca e i due droidi fuggono, aiutati dal pentito Lando; Fett riporta il rigido Han su Tatooine, dal suo creditore verminoso. Vader costringe Luke ad un impari duello con le spade laser: gli taglia la mano destra. Luke perde la spada paterna, poi viene sconvolto dall’inaspettata rivelazione del Nero Cavaliere: è proprio lui il suo misterioso padre! Vader propone al figlio di rovesciare l’Imperatore e dominare insieme la Galassia, Luke preferisce uccidersi e si lancia nel vuoto.

L’eroe sconvolto viene salvato dai suoi amici, ma è segnato nel corpo e nello spirito. Finale sospeso, sommesso e presago di futuri drammi ancora più emozionanti.

Sequel coinvolgente e incalzante, che approfondisce i personaggi-icona del primo film e amplia enormemente l’universo raccontato. La fiaba epica si arricchisce di affascinanti sfumature drammatiche, che culminano in sequenze di enorme impatto emotivo. La regia è del rigoroso e brillante Irvin Kershner. Il soggetto di George Lucas viene sviluppato dalla grande scrittrice di fantascienza Leigh Brackett e poi strutturato e approfondito dal sofisticato Lawrence Kasdan. Kurtz produce ancora e Williams contribuisce con una colonna sonora capolavoro. Successo enorme anche se non assoluto come per il film precedente: “La Forza è sempre con noi… ma il Lato Oscuro è potente!”.

Leave a Reply


Dark Resurrection Vol. 2 - Anche tu protagonista

Archives

Categories

Seguici su Twitter

Resta aggiornato!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere via e-mail le notifiche sui nostri nuovi articoli.

Vai alla barra degli strumenti